venerdi 24 novembre 2017
CHI SIAMO SUGGERIMENTI IMMAGINI RASSEGNA STAMPA RUBRICHE STORIA
I numeri telefonici delle redazioni
dei principali telegiornali italiani.
Stampa articolo
Ingrandisci articolo
Invia ad un amico
Caro/a abbonato/a,
CLICCA QUI per vedere
la HOME PAGE
Segui la rubrica dei lettori?
Clicca qui per condividere
l'articolo sui Social Networks

Bookmark and Share
vai alla pagina facebook
vai alla pagina twitter
CLICCA QUI per vedere il VIDEO

Mordechai Kedar: la minaccia di Iran e Hezbollah per Israele e la pace in Medio Oriente (sottotitoli italiani a cura di Giorgio Pavoncello)
CLICCA QUI per vedere il VIDEO

Perché non c'è ancora uno Stato arabo palestinese? (con sottotitoli italiani)
Per consultare l'archivio Video
CLICCA QUI


Clicca qui





Hai già visitato il sito SILICON WADI?


Clicca qui



Libero Rassegna Stampa
10.05.2017 Massimo D'Alema: l'amico dei terroristi di Hezbollah vuole l'8 per mille 'per costruire moschee'
Ma l'UCOII è la longa manus dei Fratelli Musulmani

Testata: Libero
Data: 10 maggio 2017
Pagina: 8
Autore: la redazione di Libero
Titolo: «D'Alema vuole l'8 per mille per i musulmani»

Riprendiamo da LIBERO di oggi, 10/05/2017, a pag. 8, la breve "D'Alema vuole l'8 per mille per i musulmani".

Non stupiscono le parole di Massimo D'Alema, da sempre sostenitore di una politica filo-araba e anti-israeliana, disposta anche a dare appoggio ai terroristi. Come dimenticarlo a braccetto dei terroristi di Hezbollah non molti anni or sono a Beirut?La maggiore organizzazione islamica italiana è l'UCOII, che dipende dai Fratelli Musulmani, come dire chi sta preparando l'invasione 'silenziosa' dell'islam in Europa. Oltre ai finanziamenti che già riceve dall'estero, è suicida finanziarlo con l'8 x mille.

Ecco la breve:

Immagine correlata
Massimo D'Alema con terroristi di Hezbollah

«In Italia non c'è una legge specifica sulla libertà di culto, ci sono varie intese con le religioni, con i valdesi, i buddisti... ma non con gli islamici, e io penso invece che dovremmo farlo anche con loro». Così, ieri, Massimo D'Alema, intervenendo alla presentazione di un libro a Roma. Per l'ex presidente del Consiglio «bisogna arrivare a un'intesa che è un insieme di obbligazioni reciproche», regole che permettano, ad esempio, di destinare l'8 per mille alle costruzioni delle moschee che - ha sottolineato Baffino - sono meglio dei soldi che arrivano dall'Arabia Saudita».

Per inviare la propria opinione a Libero, telefonare 02/999666, oppure cliccare sulla e-mail sottostante


lettere@liberoquotidiano.it
www.jerusalemonline.com
SCRIVI A IC RISPONDE DEBORAH FAIT