venerdi 24 novembre 2017
CHI SIAMO SUGGERIMENTI IMMAGINI RASSEGNA STAMPA RUBRICHE STORIA
I numeri telefonici delle redazioni
dei principali telegiornali italiani.
Stampa articolo
Ingrandisci articolo
Invia ad un amico
Caro/a abbonato/a,
CLICCA QUI per vedere
la HOME PAGE
Segui la rubrica dei lettori?
Clicca qui per condividere
l'articolo sui Social Networks

Bookmark and Share
vai alla pagina facebook
vai alla pagina twitter
CLICCA QUI per vedere il VIDEO

Mordechai Kedar: la minaccia di Iran e Hezbollah per Israele e la pace in Medio Oriente (sottotitoli italiani a cura di Giorgio Pavoncello)
CLICCA QUI per vedere il VIDEO

Perché non c'è ancora uno Stato arabo palestinese? (con sottotitoli italiani)
Per consultare l'archivio Video
CLICCA QUI


Clicca qui





Hai già visitato il sito SILICON WADI?


Clicca qui



Imparare da Israele 03/09/2017

Riderio pure io se lo matto nun fosse o mio.....vecchio detto,ma più che mai attuale......hanno cancellato la storia in nome della laicità,espressione di imbecillità dei costruttori della UE......fine delle radici giudaico.cristiane,inizio oblio.

Giuditta Pavoncello

Gentile Giuditta, spero che l'oblio e la rimozione delle antiche radici europee non sia l'inizio dell'era islamica perchè sarebbe la fine. Israele è la dimostrazione che le radici di una nazione si possono mantenere salde e vive senza per questo cancellare quelle di altre popolazioni. Un milione e mezzo di arabi, insieme a cristiani, bahai e altri gruppi etnici e religiosi minori, sono liberi di avere le proprie tradizioni, in totale serenità, senza per questo avere la possibilità di intaccare le radici e le tradizoni della maggioranza ebraica. L'Europa avrebbe molto da imparare da Israele se non fosse ostile.

Un cordiale Shalom

www.jerusalemonline.com
SCRIVI A IC RISPONDE DEBORAH FAIT